0
Ulivetto liquore alle foglie di ulivo Essentia Cilenti

I liquori del Cilento

Ecco i distillati più famosi della provincia a sud di Salerno

Scopriamo insieme in questo post i liquori più famosi del Cilento. Questo affascinante territorio vanta una grandissima biodiversità, caratteristica che ha fatto sì che venisse istituito nell’area il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

Non solo, questo Parco è anche la Riserva di Biosfera più grande d’Italia. Ci troviamo quindi in una zona in cui la natura incontaminata consente di avere frutti di eccezionale qualità.

Abbiamo già parlato delle eccellenze vitivinicole, strettamente connesse a questo proveremo a fornire una breve rassegna di alcuni tra i distillati più noti del Cilento, partendo dai liquori più particolari.

Liquore di bacche di pruno spino

La tregna deriva dalle bacche di pruno spino. Si tratta di un arbusto spinoso della famiglia delle Rosaceae. Il suo nome deriva dal greco “prunon” che indica il frutto del pruno e dal latino “spinosus” che sottolinea la sua caratteristica peculiare, la spinosità. I frutti vengono raccolti a mano da piante che nascono spontanee nel Cilento, in mezzo ad una natura incontaminata ed unica.

Il liquore gode dei profumi e dei gusti di alcuni aromi naturali. Le bacche e le spezie, infatti, vengono sottoposte a macerazione in alcool. Da questo periodo di riposo si ottiene il liquore al quale viene aggiunta una miscela di acqua e zucchero. Nessun colorante o aroma artificiale viene aggiunto.

Il liquore ottenuto risulta avere un gusto vellutato e aromatico, perfetto per l’aperitivo come per il dopo pasto.

Liquore di Murtella

Il liquore di murtella o di mirto è un distillato prodotto con sole bacche di mirto, raccolte rigorosamente a mano. Le bacche vengono lasciate in infusione nell’alcool, processo che ne permette il rilascio di tutta la loro aromaticità.

Dopo la macerazione, verrà aggiunta solo dell’acqua e zucchero unici due elementi uniti a questo liquore dall’essenza veramente intensa.  Il liquore ottenuto, infatti, ha un gusto deciso, caratteristico del mirto selvatico. È perfetto come digestivo.

Suscella – liquore di carrube

La Suscella è, come il nome suggerisce, un liquore di carrube. In dialetto cilentano, infatti le carrube sono dette proprio suscelle. Questi dolcissimi frutti spontanei vengono raccolti da piante rigorosamente bio e lasciati macerare nell’alcool.

Trascorso il periodo di macerazione il prodotto viene completato con l’aggiunta di soli acqua e zucchero. Il gusto deciso e profumato lo rende perfetto per accompagnare i dessert ma anche come digestivo.

Liquore di Foglie di Ulivo

Le foglie di ulivo sono spesso non considerate per la loro essenza. In Cilento, invece, viene prodotto un liquore proprio dalla macerazione in alcool delle migliori foglie d’ulivo selezionate e raccolte a mano, ottenute da piante coltivate in maniera naturale, senza l’utilizzo di fertilizzanti chimici e pesticidi.

Come sappiamo, le olive cilentane offrono un olio eccezionale, perfetto per condire i piatti nostrani ma anche per essere assaggiato su una semplice fetta di pane.

Di questa pianta, però, è possibile conservare anche le foglie ed ottenere, così, un distillato. Il liquore, come gli altri citati in questo articolo, non ha ingredienti artificiali ma è completato dalla sola aggiunta di acqua e zucchero.

Nel complesso il liquore di foglie di ulivo risulta avere un gusto vellutato e persistente, da apprezzare in qualsiasi momento della giornata.

Liquore ai ceci di Cicerale

Ebbene sì, anche i tipici ceci di Cicerale vengono macerati per ottenere un liquore dal gusto morbido e tondo. Il nome stesso di Cicerale e il blasone comunale di questo paese, che testimoniano una produzione importante tanto che lo stemma del comune cita “terra quae cicera alit” (terra che nutre i ceci).

Ancora ancora oggi nei terreni di Cicerale si produce una varietà di ceci piccoli e rotondi, dal colore più dorato rispetto a quelli che si possono trovare in commercio e che hanno una forma più appuntita. La sfumatura nocciola chiaro li rende ancora più riconoscibili. Il loro  sapore intenso fa sì che possano essere apprezzati anche sottoforma di distillato.

Il liquore al miele di Roccadaspide

Anche del miele del Cilento abbiamo già parlato. Una vera eccellenza del territorio cilentano che solo negli ultimi anni ha avuto una vera e propria esplosione.

A Roccadaspide, si produce da tempo un liquore del tutto originale derivato proprio da questo prodotto. Il liquore al miele di Roccadaspide è uno straordinario elisir a basso tenore alcolico che viene ottenuto dalla pappa reale e dal miele del Calore. Come? Questa rimane una ricetta del tutto segreta!

Acquista i liquori online

Spedizione gratuita assicurata in Italia a partire da 99€ ed in Europa a partire da 129€.
[]