0
luffa cylindrica esfoliante naturale

La luffa, cos’è e come si può usare

Scopriamo la luffa un elemento di origine vegetale dalle grandi potenzialità perfetto per diversi usi. Soprattutto dopo l’uso o quando risulti troppo usurata, la luffa può essere gettata nell’umido in quanto completamente compostabile. La scelta di impiegarla, quindi, nella propria quotidianità è una scelta altamente sostenibile.

Azzerare lo spreco e i rifiuti è un principio fondante della sostenibilità ambientale che promuove l’acquisto consapevole, il riutilizzo e il riciclo.

Che tu sia o meno sensibile al tema, sarà comunque importante conoscere la luffa e i suoi usi domestici e non.

Che cos’è la luffa

La luffa è una spugna vegetale ottenuta dalla polpa essiccata del frutto della Luffa cylindrica (famiglia delle Cucurbitacee.) da cui, chiaramente, prende il nome.

Si tratta, come dicevamo, di una spugna ecologica che, oltre ad essere biodegradabile ha altri aspetti degni di nota.

Non essendo un prodotto sintetico e privo di elementi chimici, è assolutamente anallergica e atossica il che la rende sicura al 100%.

Inoltre, è possibile acquistarla in vari formati per adattarsi agli usi più diversi. La si trova facilmente online, anche sul nostro sito.

Come si ottiene una spugna di luffa

La luffa viene piantata in vaso o terreno con una rete metallica che fungerà da supporto per evitare che possa cedere sotto il peso dei suoi frutti e per far sì che si arrampichi.

Delle piantine viene usato solo il frutto per ricavarne la spugna. I frutti sembrano grandi zucchine o cetrioli, verdi. Maturando diventeranno sempre più scuri ed a quel punto la pianta seccherà.

In questa fase i frutti vanno raccolti e lasciati seccare per qualche giorno in un luogo asciutto. La polpa viene eliminata schiacciando la zucca dal centro verso l’esterno. Si ottengono, così anche i semi per l’anno successivo.

La luffa viene poi ripulita da ogni impurità e lasciata a bagno in acqua e bicarbonato schiacciando bene la spugna e facendola poi asciugare.

Come usare la spugna

La spugna di luffa è decisamente duttile. Può adeguarsi, infatti, a diversi usi come  le pulizie domestiche e per lavare i piatti ma anche come spugna per il corpo.

La luffa può essere utilizzata sia nella sua forma originale che in fette da pochi centimetri. Non solo, è possibile anche legare una cordicella a ogni spugna e metterla a “scolare” per velocizzarne l’asciugatura.

Può essere, quindi, usata assolutamente in sostituzione delle normali spugne sintetiche e, quando non servirà più, può essere gettata nel compost.

La luffa, poiché deriva da una pianta essiccata è chiaramente ruvida e dura ma a contatto con l’acqua si ammorbidisce. Questo le permette di essere usata proprio come una normale spugna ma con alcune particolarità che la rendono anche migliore.

I vantaggi di usare la luffa

La spugna è tollerata da tutti i tipi di pelle essendo completamente anallergica e possiede preziose doti esfolianti.

Possiamo così riassumere i suoi usi principali:

  • rigenerare e purificare la pelle
  • Stendere un sapone, un olio vegetale o un qualsiasi prodotto per la pelle.
  • Pulire le superfici dallo sporco
  • Lavare i piatti

A renderle ancora più amabili c’è la loro facilità di utilizzo per cui si risciacquano con facilità e si strizzano senza essere soggette a muffe. Questo perché gode di un grande ricircolo di aria tra le varie fibre della zucca.

Sfregata su saponetta ed usata poi insaponarsi dona un piacevole effetto “peeling” che attiva la microcircolazione e rende la pelle luminosa e fresca.

Infine, la sua durata è decisamente lunga per essere un prodotto naturale. La luffa è, insomma, una pianta dalle tantissime potenzialità che merita di essere promossa in tutte le case.

Il consiglio è quello di provare ad usarla. Cerca la luffa nel nostro shop e provala, vedrai che non la abbandonerai più!

Acquista la luffa online

Spedizione gratuita assicurata in Italia a partire da 99€ ed in Europa a partire da 129€.
[]